UA

UA non significa nulla, nasce come un suono puro, senza pensarci.

Da una decina d’anni, non molto tutto sommato, si incontrano in questo spazio bambini e adulti per condividere una comune curiosità: imparare a comunicare non esclusivamente attraverso la parola.

Percorso, aperto alla sorpresa e all’imprevisto, attraverso diverse discipline, con l’idea di poter offrire le proprie competenze per lo sviluppo di un pensiero personale maturato dall’ascolto di ciò che circonda noi; così Pietro Bologna, Giancarlo Nino Locatelli e Clelia Moretti pensano questo luogo.